UNO SPAZIO IN TRASFORMAZIONE – LA SIRENETTA DI FILIPPO TIMI

 

27 settembre 2014

Nel cantiere di riqualificazione del Centro Balneare Caimi, Filippo Timi diede vita al suo testo ispirato allo spazio così come era in quel momento.

Gli spettatori presero parte in prima persona alla riqualificazione di un bene che è e resterà pubblico e che la Fondazione Pier Lombardo sta salvando dall’abbandono in cui versa da molti anni.

LA SIRENETTA

di e con Filippo Timi, con Marina Rocco – La Sirenetta; Lorenzo Cervasio – Il Principe; Lucia Mascino – Prostituta Lu / La madre; Elena Lietti – Prostituta Ni / La fatina; Daniele Giulietti, Simone Nobili, Riccardo Toccacielo – Gli amici

“Da grande farò il macellaio, si disse un giorno il poeta bambino … e taglierò la carne della vita con coltelli di carta. Le parole feriscono più delle tazzine scheggiate, più delle lamette ficcate per scherzo fra le giunture di uno scivolo in piscina, più di certi finti sorrisi borghesi. Le cattive parole feriscono anche quando sono solo pensate.”

 

Dopo il successo della serata dello 27 settembre 2014, Filippo Timi portò in scena più volte lo spettacolo nato nel cantiere di riqualificazione del Centro Balneare Caimi.
Con una donazione, che grazie a una nuova legge ART BONUS costa al donatore il 65% in meno di quello che dona, gli spettatori hanno partecipato in prima persona alla riqualificazione.


UN GRAZIE A CHI HA SOSTENUTO LA RIQUALIFICAZIONE CON LE DONAZIONI